Premi

Il Premio Itala celebra l’animazione di qualità

Ecco, questo è il palmares del Premio Itala, riconoscimento dedicato ai più grandi autori del cinema d’animazione italiano assegnato da una giuria coordinata dallo storico e critico Giannalberto Bendazzi e composta da specialisti del settore.

Lungometraggi:
Itala d’oro ad Allegro non troppo (1976) di Bruno Bozzetto
Itala d’argento a West and Soda (1965) di Bruno Bozzetto
Itala di bronzo a La gabbianella e il gatto (1998) di Enzo d’Alò

Serie televisive:
Itala d’oro a La Linea di Osvaldo Cavandoli
Itala d’argento a La Pimpa di Osvaldo Cavandoli ed Enzo d’Alò
Itala di bronzo a Il signor Rossi di Bruno Bozzetto

Premio speciale per il contributo artistico all’animazione
a Francesco Tullio Altan

Cortometraggi:
Itala d’oro a La gazza ladra (1964) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati
Itala d’oro a pari merito a Pulcinella (1973) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati
Itala di bronzo a Cavallette (1990) di Bruno Bozzetto

Pubblicità e sigle:
Itala d’oro a La Linea di Osvaldo Cavandoli per Lagostina
Itala d’argento a Calimero di Nino e Toni Pagot e Ignazio Colnaghi per Mira Lanza
Itala di bronzo alla sigla d’apertura del lungometraggio L’armata Brancaleone di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati

Un pensiero su “Il Premio Itala celebra l’animazione di qualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.